Mantova e Cremona con i loro gioielli

  • Destinazione: ,
  • Durata: 5 giorni
  • Partenza: 07/04/2021
  • Arrivo: 11/04/2021
  • Prezzo: €1,500

Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Kel 12
Il nostro percorso abbraccia l’arte in tutte le sue forme
Un itinerario unico per scoprire i tesori di due grandi città
Minimo 10 – Massimo 14 partecipanti
Non incluso: trasporto, tasse, oneri e assicurazione
Quota “a partire da” soggetta a disponibilità limitata

I luoghi d’arte non sono tutti uguali. Alcuni si lasciano ammirare, altri ci invitano a percorrerli e a farli nostri passo dopo passo, così da arricchire l’esperienza turistica con il fascino della scoperta. È il caso di Mantova e Cremona, mete prescelte per il nostro itinerario fra splendide architetture, capolavori della pittura e meraviglie della musica. La visita comincia a Mantova, nel Museo Diocesano Francesco Gonzaga, all’interno del Monastero di Sant’Agnese, e prosegue con il Museo di Palazzo d’Arco, fra le più belle residenze mantovane di fine Settecento. Tappe al Teatro Scientifico Bibiena, Palazzo Te, Palazzo Ducale, Museo della Città, con una “dolce” sosta in uno dei laboratori dove si prepara la tradizionale “sbrisolona”. Il nostro percorso abbraccia l’arte nelle sue tante declinazioni, compresa quella sacra: il Santuario di Santa Maria delle Grazie, tempio dedicato alla Sacra Vergine cui si sono aggiunti nei secoli il convento, la scuola, la biblioteca e l’oratorio, è fra i luoghi di devozione più sentiti dai locali ed è ricco di decorazioni floreali. Nella Chiesa di Sant’Andrea Apostolo e Santa Maria Assunta, ad Asola, troveremo invece le opere di Romanino, Moretto, Lattanzio Gambara e l’organo cinquecentesco di Antegnaticon, uno dei più antichi, con le ante decorate dallo stesso Romanino, che verrà suonato per noi. A Cremona ci attende il Museo del Violino con i suoi preziosi modelli di Amati, Guarnieri e Stradivari, l’auditorium Giovanni Arvedi, il Battistero, il Torrazzo, la Cattedrale in piazza del Comune, con il suo ciclo di affreschi del primo Cinquecento. Scopriremo come si costruisce un violino, grazie agli insegnamenti di un esperto liutaio, visiteremo il Teatro Ponchielli, poi ci sposteremo a Soncino, dove potremo visitare il museo della Stampa e la magnifica Rocca Sforzesca.

Richiedici il programma dettagliato!

Indietro
[highlight]Seguici sui Social[/highlight]