Le vestigia della civiltà russa

  • Destinazione: ,
  • Durata: 10 giorni
  • Partenza: 11/09/2021
  • Arrivo: 20/09/2021
  • Prezzo: €3,550

Viaggio di gruppo con voli da Milano
Minimo 10 – Massimo 16 partecipanti
Visite guidate in lingua italiana
Esperto accompagnatore Kel 12 durante tutto il tour
Non incluso: tasse, visto e assicurazione
Quota “a partire da” soggetta a disponibilità limitata

Nel paese che vanta due tra le più grandi città d’Europa, Mosca e San Pietroburgo, la regione compresa tra la capitale e il Volga è attraverso i villaggi storici che apre lo scrigno dei suoi segreti. Le antiche città che configurano la culla della civiltà russa oggi sono poco più che un puntino sulla enorme mappa della Russia: affondano in un presente rurale ma conservano le vestigia dei trascorsi splendori senza abbandonarsi alla contaminazione delle due sorelle maggiori, intrise di più elaborata bellezza e cresciute a dismisura. Associare la Russia delle origini a Mosca e San Pietroburgo non è operazione semplice ma assolutamente irrinunciabile: perché se pure la capitale viene dalla stessa fornace – il delicato passaggio tra medioevo e modernità e le ambizioni dello zar – ben diverso è il tornio, che oggi restituisce alle gemme di quello che è stato chiamato “l’anello d’oro” una densità intima, spirituale e laica allo stesso tempo, che non ha uguali nel continente euroasiatico. Perché c’è vita ad oriente: una ricca produzione artistica che molto deve alla tradizione bizantina, e molto attinge dall’architettura ecclesiastica di occidente. Cremlini, monasteri e le tipiche cupole a cipolla si susseguono lungo la strada al ritmo della balalika: vitale è trovare l’accordo, seguire le note per non infrangere quell’incanto che riporta alle fiabe russe, prima ancora che alla letteratura. Un viaggio che attraversa le molteplici sfumature della Russia, e marca la differenza fra tracce e tracciati: discostarsi dai secondi, per seguire le prime e calarsi nel cuore profondo della Russia. Aggiungendo perizia a incanto, attraverso le suggestioni delle icone e degli affreschi medievali, la poesia di isba malmesse che pure sembrano eterne, la freschezza di un kvas – bevanda ottenuta da pane fermentato – e l’immutabile bellezza delle rive del Volga.

Richiedici il programma dettagliato!

Indietro
[highlight]Seguici sui Social[/highlight]