Emirati Arabi e Oman, tra la sabbia e le stelle

Viaggio di gruppo con voli da Milano
Minimo 10 – Massimo 16 partecipanti
Esperto accompagnatore Kel12
Quota “a partire da” soggetta a disponibilità limitata
Non incluso: tasse, suppl. alta stagione, oneri e assicurazione

Una nuova proposta di viaggio in Oman e negli Emirati Arabi Uniti, tra le sabbie del deserto e sfavillanti grattacieli, che vuole raccontare una storia di ascesa. Di sogni, ambizioni, sviluppo. Dove migrazioni, interessi economici, contraddizioni urbanistiche e sociali, sorprendenti vestigia e nuovi poli culturali, stanno riscrivendo la storia di un popolo.  Ci sono molti Paesi che hanno alle spalle una Storia importante. Pochi, la stanno scrivendo ai giorni nostri. Gli Emirati Arabi Uniti sono certamente uno di questi: non sono passati ancora cinquant’anni dalla loro costituzione, eppure sono uno dei maggiori centri politici, economici e turistici di un mondo multipolare e globalizzato. Qui si sta costruendo la Storia. E questo è un viaggio pioneristico, non tra i wadi del deserto, ma lungo ecclettici boulevard, non alla ricerca di antiche civiltà, ma alla scoperta di quelle future. Da Dubai, con i suoi grattacieli, ci sposteremo ad Abu Dhabi, con il museo del Louvre, la Corniche, la Gran Moschea dello sceicco Zayed. Ma avremo modo di scoprire anche le cose meno note ma parte fondante del mondo culturale emiratino: la clinica dei Falchi, la più importante al mondo, il museo di arte islamica di Sharjah, i giardini archeologici Hili, patrimonio Unesco. Ci spingeremo oltre la frontiera, in Oman, dove forse avremo modo di tornare al passato, in un Paese più tradizionale, dove lo sviluppo economico non ha stravolto lo stile di vita dei propri abitanti e dove da decessi il regno del sultano Qaboos ha garantito pace sociale e progresso. Visiteremo Nizwa, con il suo forte e il souk, la riserva di Ras al Jinz, dove nidificano le tartarughe verdi, e Sur, con i suoi cantieri tradizionali. Infine, Muscat, la capitale omanita, che con la sua Grande Moschea e l’aspetto della città vecchia vagamente coloniale, al termine del nostro viaggio.

Richiedici il programma dettagliato!

Indietro
[highlight]Seguici sui Social[/highlight]