Dal Perigord alla Duna del Pilat

  • Destinazione: ,
  • Durata: 7 giorni
  • Partenza: 27/10/2024
  • Arrivo: 02/11/2024
  • Prezzo: €1,250

Tour di gruppo
Partenza in bus da Saronno
Accompagnatore per tutta la durata del tour
Richiedici la disponibilità
Prenotazioni entro il 31 luglio: riduzione di 70 € a persona

1 GIORNO: LIONE – CLERMONT-FERRAND
Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la Francia. Arrivo a Lione, incastonata tra le Alpi e il Massiccio Centrale francese, alla confluenza del Rodano e della Saona. Pranzo libero. Incontro con la guida e visita della città. Lione è una metropoli ricca di storia e si compone di tre grandi zone metropolitane: la Fourvière, chiamata anche la collina che prega, per la presenza della grande basilica, la Croix-Rousse, o la collina che lavora, per la sua storia operaia nell’industria tessile e la Presqu’Ile, la penisola creata dall’incrocio dei due fiumi, Rodano e Saona, che comprende anche la Città Vecchia. Qui si concentra la maggior parte dei monumenti e delle attrazioni turistiche, oltre a un labirinto di vicoletti e stradine pittoresche, animate dai famosi bouchons, le trattorie tradizionali che propongono una cucina inimitabile. Elencato come patrimonio dell’UNESCO, questo antico reticolo sorprende con le sue piccole strade acciottolate, la sua grande cattedrale e i suoi musei atipici e originali. La Vecchia Lione, che si estende ai piedi della collina di Fourvière per 24 ettari, è uno dei più grandi quartieri rinascimentali d’Europa, secondo solo a Venezia. Al termine partenza per Clermont-Ferrand, capoluogo dell’Alvernia. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
2 GIORNO: COLLONGES-LA-ROUGE – ROCAMADUR – SARLAT
Prima colazione in hotel. Partenza per Collonges-la-Rouge, borgo medievale classificato fra i Borghi più belli di Francia situato nella regione della Nuova Aquitania. Antica roccaforte dei conti di Turenne, è caratterizzata da edifici in arenaria rossa e tetti in ardesia. Proseguimento alla scoperta del Périgord Noir, una delle regioni più affascinanti di Francia, terra di grandi eccellenze, offre il miglior Foie Gras, nonché il tartufo nero più pregiato, delle profumatissime noci e formaggi per palati ricercati. Arrivo a Rocamadur. Arroccata sui fianchi della parete rocciosa che domina il canyon dell’Alzou, la città medioevale di Rocamadour sembra sfidare la legge di gravità: dal dodicesimo secolo le sue torri, le sue case e le sue chiese resistono aggrappate alla roccia, le leggende e i misteri di questo luogo contribuiscono al fascino unico del borgo antico e del castello. La basilica e la cripta di Saint-Amadour sono inserita nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO per l’appartenenza al cammino di Santiago di Compostela. Proseguimento per Sarlat considerata una delle più belle ed affascinanti località, stupefacente nel suo impianto medievale, che offre al visitatore la rara possibilità di respirare un’altra epoca. Sistemazione in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento in hotel.
3 GIORNO: SARLAT – DOMME – LA ROQUE GAGEAC – SAINT-ÉMILION
Prima colazione in hotel. Partenza per Domme, tipica bastide, sulla sommità di un colle, chiusa tra le sue mura, prigione dei Templari e villaggio sospeso nel tempo. Visita del villaggio a bordo di un simpatico trenino turistico. Pranzo tipico in ristorante. Proseguimento per La Roque Gageac, insignito del prestigioso riconoscimento di “uno dei borghi più belli di Francia”. Adagiato fra le acque della Dordogne e una falesia, il villaggio è un perfetto esempio della tipica arte delle case di pietra, coperte da tetti in ardesia, che regalano una delle immagini più belle e caratteristiche della Francia. Imbarco e navigazione lungo la Dordogna a bordo di una gabarre, tipica imbarcazione. Proseguimento per Saint-Émilion, borgo medievale situato nel cuore dei famosi vigneti di Bordeaux. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
4 GIORNO: DUNA DEL PILAT – BORDEAUX – SAINT-ÉMILION
Prima colazione in hotel. Partenza per la Duna del Pilat, considerata la duna più alta d’Europa. Si estende su una superficie larga 500 m da ovest a est e 3 km da nord a sud, di fronte l’Oceano Atlantico. Tempo a disposizione per salire sulla duna e ammirare l’impareggiabile panorama. Proseguimento per Bordeaux. Pranzo libero. Incontro con la guida e visita del centro storico. Dichiarata nel 2007 patrimonio dell’umanità per via del suo assetto urbano, che conta oltre 350 edifici che sono esempio perfetto dall’architettura classica e neoclassica, questa città vi sorprenderà per la sua bellezza e la sua vivacità. L’elegante place de la Bourse, l’imponente cattedrale di St. André, l’animata place de la Comédie e la bella passeggiata lungo la riva della Garonna sono alcuni degli scorci che Bordeaux sa offrire. Cena in ristorante. Al termine rientro in hotel per il pernottamento.
5 GIORNO: SAINT-ÉMILION – TOLOSA
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e visita di Saint-Émilion, fulcro della produzione dei migliori rossi di Francia e borgo medievale patrimonio UNESCO, che incanterà il visitatore con le sue gallerie scavate nella roccia e la chiesa monolitica. Pranzo libero. Proseguimento per Tolosa, soprannominata “ville rose” per via del tipico colore dei mattoncini con cui sono costruiti gli edifici storici. All’arrivo incontro con la guida e visita di questo importante centro di origine preromana, situato sulle rive della Garonna. Città di origine antica, Tolosa si sviluppò notevolmente in epoca romana, divenendo una delle più importanti città della Gallia Narbonensis. I Romani vi costruirono acquedotti, teatri, anfiteatri, terme. Con la caduta dell’Impero, la città fu controllata prima dei Visigoti e poi dai Franchi. Il centro storico offre ai visitatori interessanti monumenti, quali la basilica di St. Sernin, il gotico complesso conventuale dei Jacobins e l’elegante Capitole, attuale sede municipale. Al termine sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
6 GIORNO: ALBI – CONQUES – LE PUY-EN-VELAY
Prima colazione in hotel. Partenza per Albi. All’arrivo incontro con la guida e visita della città. Situata in posizione ideale sulle rive del fiume Tarn, la vecchia Albi forma un magnifico complesso architettonico con una cattedrale fortificata in mattoni, l’antico palazzo vescovile e antiche dimore. L’interno della cattedrale di Sainte-Cécile, gioiello del gotico meridionale, presenta ricche decorazioni: splendidi affreschi, tribuna in stile gotico fiammeggiante e diverse statue. Di fianco alla cattedrale, palazzo Berbie, antica sede vescovile, ospita il Museo Toulouse-Lautrec. Gli incantevoli giardini del palazzo Berbie, molto romantici, offrono una bella vista sul fiume e sul Ponte Vecchio. Passeggiare per le stradine del centro storico, inoltre, permette di ammirare belle e antiche dimore in mattoni con pannelli di legno e alcuni palazzi signorili del Rinascimento, come casa Enjalbert o palazzo Reynès. Pranzo libero. Partenza per Conques. Situato alla confluenza di due fiumi, su un pendio a forma di anfiteatro naturale nei pressi della Valle del Lot, il piccolo centro offre un patrimonio ricco di storia, tradizioni e vita culturale. Alla fine del secolo VIII, l’eremita Dadon scelse questo luogo per ritirarsi in solitudine. Nacque così un monastero benedettino, che divenne meta di pellegrinaggio e tappa fondamentale sul Cammino per Santiago di Compostela quando le reliquie di Sainte Foy furono portate da Agen nel 866. Intorno sorse un villaggio, che si è mantenuto intatto nei secoli. Il tesoro di Sainte Foy è tutt’oggi considerato un capolavoro dell’oreficeria medievale, anche per via della presenza della cosiddetta A di Carlomagno: si tratta di un reliquiario donato dall’imperatore a testimonianza della primaria importanza del monastero. Sentirsi in una favola non è mai stato così facile: basta passeggiare per le vie di questo villaggio francese per immergersi in un’atmosfera magica, straordinaria. Conques ha un fascino antico, le case del paesino rispecchiano appieno quella che è la tradizione e l’essenza medievale: sono infatti fatte interamente di pietra e caratterizzate da facciate in graticcio, proprio come nel celebre cartone Disney “La Bella e la Bestia”, che proprio qui è stato ambientato. Visita guidata del borgo e del complesso abbaziale. Al termine partenza per Le Puy-en-Velay. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
7 GIORNO: LE PUY-EN-VELAY
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e visita della città. Punto di partenza fin dal Medioevo della famosa Via Podiensis, uno dei percorsi per Santiago de Compostela, Le-Puy-en-Velay è un importante luogo di pellegrinaggio, con la sua cattedrale e l’Hôtel-Dieu inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Costruita ai piedi della Rocca della Corneille, imponente cima vulcanica che domina il centro storico, la Cattedrale di Notre-Dame è una notevole testimonianza dell’arte romanica con influenze carolingie, bizantine e moresche. A questo magnifico edificio dell’XI e XII secolo si accede da pittoresche strade in pendenza che partono dalla città bassa e da un’ampia scalinata di 134 gradini. In cima alla Rocca di Corneille, la statua di Notre-Dame de France, realizzata nel XIX secolo con i cannoni in ghisa della Battaglia di Sivastopoli, offrirà dalla sua piattaforma una splendida vista sui tetti rossi della città. Pranzo libero. Partenza per il rientro, con arrivo previsto in tarda serata.

Richiedici il programma dettagliato

OFFERTE
CONTATTI
AREA NOZZE
PAGA QUI
SHOP