Da Calcutta al Sikkim, fino in Bhutan

  • Destinazione: ,
  • Durata: 16 giorni
  • Partenza: 21/09/2024
  • Arrivo: 06/10/2024
  • Prezzo: €6,700

Tour di 16 giorni in Bhutan
Minimo 8 – Massimo 12 partecipanti
Quota “a partire da” soggetta a riconferma
Tasse, assicurazioni, oneri esclusi

Da Calcutta al Sikkim, fino in Bhutan

Durata 16 GIORNI

PARTECIPANTI MINIMO 8 MASSIMO 12

È un viaggio “on the road” che inizia dalla megalopoli-paradigma delle contraddizioni del sub-continente, non per nulla la città di Madre Teresa, per raggiungere via terra le rarefatte atmosfere coloniali delle colline del tè, su in una lunga salita verso le Terre della Felicità. Perché è lassù, in Sikkim e in Bhutan, che, più attuale che mai, vive il mito di Shangri-La, la terra favolosa risparmiata dall’avidità e dai conflitti.

Ad accoglierci per primo saranno le campagne fertili del West Bengal prima di raggiungere il regno himalayano del Sikkim, ai piedi del Kanchenjunga, che con i suoi scenografici 8.596 metri è la terza montagna più alta della Terra. Gli antichissimi monasteri buddisti, centri di spiritualità che attraggono folle di pellegrini, le valli verdi e le fitte foreste in cui vive la tigre del Bengala, le comunità etniche dei Lepcha, dei Bhutia e dei Nepalesi, vi caleranno in un mondo a parte.

E forse, dopo l’esperienza di Calcutta, pesante come un pugno nello stomaco, non sarete stupiti nello scoprire che il Sikkim è l’unico stato indiano con un progetto di eco-sostenibilità.

Infine il Bhutan, gelosa terra che dal 1974, quando le frontiere del Paese furono finalmente aperte dopo secoli di isolamento, non ha smesso di ammaliare i suoi visitatori.
Nel piccolo Stato teocratico incastonato nel cuore dell’Himalaya le tradizioni e gli stili di vita continuano a procedere con lo sguardo volto al passato, decretando una fedeltà a oltranza ai principi del Buddhismo. Ma attualissima, a dispetto dell’estrema povertà, è la decisione del governo di puntare, non sul Pil, ma sul Gnh, acronimo di Gross National Happiness.
All’ombra degli dzong, le possenti fortezze-monastero che hanno sfidato i secoli, la felicità degli abitanti è più importante del profitto.
Per tutte queste ragioni la lunga salita dall’Oceano Indiano alle più alte montagne della Terra sarà anche un cammino spirituale, una ricerca di senso, un’interrogazione profonda sulle ragioni della vita. Tra Cultura e Natura: proprio come recita il logo di Earth.

L’itinerario prevede trasferimenti impegnativi e sistemazioni di categoria turistica superiore e 4 stelle.

E’ richiesto un buon spirito di avventura, collaborazione e adattamento.

Scarica il programma dettagliato: Bhutan 21 settembre

 

OFFERTE
CONTATTI
AREA NOZZE
PAGA QUI
SHOP