Un viaggio fino “alla fine del mondo”. Una fuga dove lo spazio è senza confini e la natura è sovrana.
Qualcuno ha detto che la Patagonia è un viaggio di meditazione…”la nostra mente davanti alla bellezza delle sue montagne, delle sue coste, delle sue estensioni immense, popolate solo dal vento, dai guanachi e dai condor, non potrà fare a meno di lasciarsi andare a pensieri che la nostra quotidianità non ci permette più”.
Un viaggio che affascina chi della natura vuole scoprirne la grandezza e maestosità. Dalla calda ed accogliente città di Buenos Aires , ricca di colori alla Penisola di Valdes; dalla Terra del Fuoco al Parco Los Glaciares con i ghiacciai spettacolari del Lago Argentino. Il fascino indiscutibile del Perito Moreno, che con i suoi rumori e colori vi inchioda per ore nell’intento di carpirne i segreti.
E per finire, le incredibili cascate di Iguazu, terra di mezzo fra Argentina e Brasile, che con la loro maestosità ci fanno sentire tutta la forza della natura. Per noi è stato un viaggio indimenticabile, fatto di grandi distanze, di lunghe ore di volo, ma pienamente appagante sotto ogni punto di vista. La sensazione di aver realizzato un sogno, soprattutto, è quello che ci portiamo ancora oggi nell’anima.

Condividi:
Share