Il 3 Giugno finalmente torna la possibilità di spostarci fra le regioni, senza autocertificazione e per motivi anche di puro turismo. Ottimo, anche se qualche regione (vedi la Sardegna) non ha ancora definito bene le modalità. A Giugno riaprono anche le frontiere internazionali, ma la domanda che mi viene posta più frequentemente è : DOVE POSSIAMO ANDARE?

Ed allora cerco di fare un quadro , basandomi sulle informazioni ricevute in questi giorni da fornitori e sui numerosi articoli pubblicati e riassumendolo per voi in uno schema di semplice consultazione.

In primis citiamo la CROAZIA:  le frontiere sono aperte e non sono previste forme di isolamento e quarantena. In SVEZIA le frontiere sono aperte ai cittadini dei paesi dellUnione Europea. Nota interessante: la Svezia non è mai entrata nella chiusura totale, sono aperti hotel, negozi, bar, ristoranti e alcuni musei. In GRECIA i confini sono chiusi  al momento e da LUGLIO accoglierà i turisti stranieri provenienti da determinati paesi. Si ipotizza poi una riapertura graduale anche per tutti gli altri.

In FRANCIA il confine con l’Italia è aperto ma non si può attraversare solo per motivi turistici. Non è prevista la quarantena ma al momento non è possibile soggiornare o transitare. GRAN BRETAGNA e IRLANDA richiedono un periodo di isolamento di 14 giorni e compilazione di un modulo ove è necessario fornire indicazioni precise su dove potervi contattare. La SPAGNA
ha riaperti il confine ma si richiede ancora una quarantena obbligatoria di 14 giorni. L’ AUSTRIA, la GERMANIA e la SVIZZERA hanno riaperto i valichi di frontiera. L’aeroporto di Vienna, dà la possibilità di fare il tampone ed ottenere il lasciapassare di ingresso e uscita dal Paese.  Per la ROMANIA nessuna data annunciata per la riapertura delle frontiere ai viaggi non essenziali, così come per la SLOVACCHIA.  La Slovenia prevede  una riapertura graduale ai paesi vicini es.Ungheria. Il PORTOGALLO richiede la quarantena fino al 15 giugno. E’ prevista la riapertura delle Algarve sempre a Giugno, mentre anche per Madera e le Azzorre permane il  controllo sanitario e l’isolamento obbligatorio di 14 giorni. l’ISLANDA richiede la quarantena per i passeggeri in arrivo dai paesi considerati ad alto rischio come il nostro

Dove sembra che per quest’anno non potremo prorpio programmare le vacanze estive è  CIPRO: l’isola  riapre in parte ai turisti da luglio, ma solo per chi proviene da Paesi che sono riusciti a tenere bassi i tassi di infezione, come Danimarca, Norvegia, Islanda, Grecia e Israele. Per noi al momento, non ci sono indicazioni 🙁

Anche la TURCHIA sembra non avere una data certa per la riapertura delle frontiere al turismo. La NORVEGIA richiede autoisolamento per 14 giorni oltre ad aver vietato l’ingresso nell’arcipelago nelle isole Svalbard a tutti i viaggiatori.

 

Anche HONG KONG al momento non è una destinazione semplice per noi italiani:  All’arrivo si è alla quarantena e ai test: chi è poi autorizzato ad entrare deve fare  quarantena e indossare un braccialetto elettronico pena multe salatissime e il rischio di finire in prigione.
La COREA impone la quarantena per almeno 14 giorno a carico del viaggiatore (ben 75 euro al giorno) , con app di tracciamento in tempo reale.

Il GIAPPONE testa già in aeroporto all’arrivo tutti i viaggiatori provenientei dall’Europa ed obbliga alla quarantena con divieto di utilizzo dei mezzi pubblici. Anche MALESIA,  SINGAPORE e TAIWAN richiedono autoisolamento pena prigione e multe salatissime (fino a 30 mila euro per Taiwan!!) . La CINA sottopone ai test i passeggeri internazionali  ed impone quarantena per 14 giorni con monitoraggio via app.

Il CANADA richiede la quarantena per 14 giorni, così come l’AUSTRALIA: Solo i cittadini australiani, i residenti e i parenti stretti al momento possono viaggiare in Australia. Gli STATI UNITI al momento non hanno indicazione precisa. Qualche articolo riporta che non ci sono restrizioni per chi arriva dall’Italia negli Stati Uniti, ma non ci sono fonti ufficiali al momento sulla data di riapertura ai viaggi non essenziali

Le informaziono riportate sono aggiornate ad oggi 2o maggio e speriamo che nei prossimi giorni che ci arrivino notizie migliori!

 

 

 

 

Condividi:
Share