La notizia della settimana è che Lowcostholidays , società britannica di rivendita camere e servizi turistici,  ha annunciato il fallimento con il conseguente disagio per i consumatori che dovranno subire ulteriori costi da pagare in loco per realizzare il sogno delle tanto meritate vacanze estive.


Il comunicato cita testualmente:
“Sostanzialmente la Lowcostholidays Spain SL pur avendo ricevuto i pagamenti dai clienti non ha pagato i fornitori”

Lowcostholidays non è la prima e non sarà nemmeno l’ultima….
di certo era uno dei tanti fornitori dei maggiori portali di assemblatori di servizi come Trivago o similari che molti usano.

Mentre le agenzie di viaggio ed i tour operator dal 1 luglio 2016 si sono dovuti adeguare alla normativa comunitaria che prevede la necessità di aderire ad un fondo di garanzia personale contro il fallimento dopo  la dismisssione del fondo nazionale a fine giugno, i fornitori internet sembrano esserne esenti.


Il decreto del turismo specifica chiaramente cosa si intende per pacchetto turistico:

”I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti tutto compreso, risultanti dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario, e di durata superiore alle ventiquattro ore ovvero comprendente almeno una notte”
Fonte: QUI

Quindi se io acquisto un volo, un hotel, e magari ci aggiungo anche un noleggio auto o un’assicurazione, tecnicamente sto acquistando un pacchetto turistico.

Ma se lo acquisto in una agenzia di viaggi, la stessa diventa RESPONSABILE dei servizi offerti, quindi se uno dei fornitori fallisce o fa overbooking o è mancante, ne risponde l’organizzatore ovvero l’agenzia di viaggio (o il tour operator se il servizio è stato fornito dal tour operator)

Se invece lo acquisto su TRIVAGO …….. SORPRESA!!!!

Fallisce il fornitore?
Perdo i soldi o addirittura devo RIPAGARE l’hotel se sono già sul posto

Infatti, guardate cosa scrive Trivago….
CLICCA QUI

E’ proprio come dice sempre la mamma…
CHI PIU’ SPENDE MENO SPENDE….

E pensare che a volte, non spendete nemmeno di più,
in agenzia!!!

Condividi:
Share