Dal 4 giugno 2014 entrano in vigore le nuove modalità di presentazione della dichiarazione di accompagnamento per cittadini italiani che va fatta nel caso in cui un minore di quattordici anni viaggi fuori del Paese di residenza non accompagnato dai genitori o da chi ne fa le veci.

La nuova disciplina intende garantire una maggiore tutela del minore.

La dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi; si possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori; i genitori o tutori del minore possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente.

Nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto viene rilasciata l’attestazione.

Per approfondimenti è disponibile la pagina dedicata al passaporto per minori.

Fonte: http://www.poliziadistato.it/articolo/view/33654/

Condividi:
Share