In merito alle numerose notizie sul virus EBOLA presente in alcuni paesi Africani, cogliamo l’occasione per ricordarvi perchè la situazione in Kenya è sicura, utilizzando qualche immagine ad effetto:

– I Paesi colpiti dall’epidemia (Sierra Leone, Guinea, Liberia) sono geograficamente più vicini a Parigi, Londra, Madrid, che a Nairobi, Mombasa, Diani.

– Una persona che volesse visitare il Kenya partendo da Sierra Leone, Guinea, Liberia, e decidesse di farlo via terra dovrebbe guidare per oltre due settimane, attraversando diversi altri Stati come il Sud Sudan o la Repubblica Centrafricana, dove le strade potrebbero essere interrotte a causa dei recenti scontri.

– Tutti i collegamenti aerei tra le aree infette verso il Kenya sono stati sospesi. Le operazioni di screening in aeroporto procedono in ogni caso, ma tutti i visitatori che arrivano in Kenya dai Paesi in cui il virus si è sviluppato devono prima passare da un aeroporto europeo, o americano, o mediorientale.


– Ebola è un virus che si trasmette attraverso il contatto diretto con fluidi e secrezioni corporee (sangue, saliva, urina, ecc.) nel momento in cui la malattia si è sviluppata. Il maggiore rischio di contagio si ha durante la preparazione del corpo per la tumulazione. E’ quindi molto difficile che un turista possa contrarre il virus.

Per tutti questi motivi è possibile affermare con serenità che i parchi, le coste e la città di Nairobi non presentano rischi di contagio.

Comunicazione a cura di South Discovery travel – Uff. Marketing

Condividi:
Share