UNA LEGGENDA DEI PIGMEI del GABON


Di tanto in tanto, quando il Sole perde un po’ del suo splendore e del suo calore, Dio si mette in cammino e va da lui per dargli nuova forza e nuova lucentezza. Questo succede quando grossi nuvoloni coprono il Sole e minacciano di far cadere la pioggia. I vecchi dicono che il cielo ha mangiato il Sole.


Ma Dio gli viene in aiuto e, come il cacciatore, quando vede il fuoco che sta per spegnersi, va ad attizzarlo con nuova legna, così Egli alimenta il Sole.


Cammina per le grandi foreste del cielo seguendo una strada tutta seminata di stelle che brillano nelle notti serene. Ne raccoglie più che può e le mette in un grande sacco che riempie fino all’orlo.


Le stelle cercano di scappare e sembrano cavallette impazzite…


Quando il sacco è pieno, Dio ritorna dal Sole, camminando adagio per il pesante carico; qualche stella riesce a fuggire, altre cadono e si rompono in mille stelline più piccole; a volte deve convincerle a stare buone, ma dai buchi alcune stelline riescono a fuggire.


Quando arriva dal Sole, il Creatore getta nel suo fuoco le stelle e subito l’astro riprende lo splendore di prima e torna a mandare i suoi raggi più caldi sulla Terra; le nuvole dispettose fuggono e il Sole rallegra i nostri occhi.  

Condividi:
Share