Mi sono sempre chiesta perché Bora Bora fosse nell’immaginario collettivo la destinazione da sogno per eccellenza.


Appena atterrata in questo atollo di origine vulcanica, completamente circondato dalla barriera corallina, dalla natura rigogliosa e dal cuore montagnoso, tutto mi e’ parso chiarissimo. Lo spettacolo della laguna dalle numerosissime tonalità del blu, la spiaggia di sabbia finissima, le palme, il ritmo della vita dolce non possono non colpire il viaggiatore, che approdato in questa perla delle Isola della Società della Polinesia Francese, faticherà a ripartire.


Qualsiasi sistemazione scegliate per il Vostro soggiorno, dal miglior hotel all’ultima guest house, quest’isola non potrà fare a meno di farvi sentire dei privilegiati, al cospetto di una natura incredibile ed irripetibile, in un contesto di serenità e di armonia impagabile.


Non rinunciate ad una visita di Vaitape, il villaggio principale di Bora Bora, ricco di fascino oltre che luogo di sepoltura di Gerbault, famoso navigatore che fece il giro del mondo in solitaria nel 1929. E’ anche l’unico modo per capire e toccare con mano la vita ‘reale’ della popolazione Polinesiana. Nei resort infatti il grande presenza di europei e stranieri che lavorano al loro interno, rende l’atmosfera decisamente internazionale.


Per gli amanti dello sport Bora Bora offre molteplici attività: snorkelling fra una miriade di pesci colorati, diving in pass emozionanti, kite surf, Surf…..ma sono certa che una volta approdati sulle spettacolari spiagge dell’isola, non vi verrà molta voglia di muovervi da lì!


Bora Bora inoltre e’ una delle quattro isole nel quale si svolge il Hawaiki Nui Va, competizione Internazionale di Piroghe Polinesiane. Ma di motivi per visitare Bora Bora ce ne sono a centinaia…..


Silvia Testa-Il Viaggiosauro

Condividi:
Share