Chi si reca a Minorca non si deve perdere lo spettacolo della Cova d’en Xoroi, una grotta naturale sulla costa sud della splendida isola sita nelle Baleari, in Spagna.


La grotta prende il nome dalla leggenda di Xoroi, un pirata turco abbandonato sull’isola dopo che la sua nave con l’intero equipaggio ripartì senza di lui verso nuove terre da saccheggiare.


Rimasto solo, in preda alla disperazione, trovò casualmente riparo all’interno di una grotta naturale a picco sul mare completamente invisibile dall’esterno, trasformandola così nel suo covo.


Per sostentarsi iniziò a rubare durante la notte nelle case vicine; all’inizio si trattava di piccoli furti, un abito, un pezzo di pane, una gallina… in modo da non destare sospetti tra la gente dell’isola e poter continuare così a vivere indisturbato nella grotta.


La vita di Xoroi trascorreva tranquilla fino a quando, durante una delle sue ‘escursioni’ notturne, vide e si innamorò perdutamente di una ragazza. Decise allora di rapirla e portarla con sè all’interno della grotta.


All’inizio la convivenza non fu facile e la ragazza supplicava continuamente Xoroi di liberarla e di lasciarla tornare a casa.


Poco a poco però l’amore travolse i due sventurati e qualche mese dopo nacque il loro primo figlio. 


Naturalmente sull’isola la scomparsa della ragazza non passò inosservata e tutti i minorchini si misero a cercare senza sosta la malcapitata. Protetti ed invisibili all’interno della caverna Xoroi e la ragazza vissero insieme felicemente per quasi 10 anni e il loro amore fu rafforzato dalla nascita di numerosi bambini.


Tutto trascorreva tranquillo fino a quando una notte accadde qualcosa di incredibile per Minorca. Una spessa coltre di neve ricoprì tutta l’isola! 


Perciò , quando Xoroi ed il maggiore dei suoi figli uscirono durante la notte per procurarsi del cibo, lasciarono numerose orme sulla neve che rivelarono agli abitanti dell’isola dove si trovava il suo nascondiglio.


Approfittando dell’assenza del pirata, la ragazza e i figli più piccoli furono riportati alla famiglia d’origine e tenuti sotto stretta sorveglianza per evitare che si potessero ricongiungere con Xoroi.  


Il pirata, una volta tornato alla grotta ed appreso quanto accaduto, capì che in nessun modo avrebbe potuto riavere la sua famiglia e quindi in preda al tormento decise di gettarsi dalla scogliera con il figlio maggiore pur di non vivere lontano dai suoi amati.


Nei giorni nostri la caverna che ha ospitato Xoroi e la sua amata è stata trasformata in un suggestivo locale a picco sul mare, che di giorno viene utilizzato come bar e di notte si trasforma in una discoteca.


Se mai vi capiterà di visitare la Cova d’en Xoroi divertitevi a rileggere questa storia incisa su assi di legno appese alle pareti della grotta!


Valentina Erindetti – Il Viaggiosauro

Condividi:
Share