New York è la città che tutti vorrebbero vedere. Non passa giorno Infatti che qualcuno mi chieda una quotazione o un consiglio su NYC.
Il periodo che io preferisco per visitare New York City è sicuramente quello natalizio.
Fa freddo.
Si è vero…. ma durante le festività la città si trasforma in uno sfavillio di luci e fiocchi, le decorazioni natalizie abbondano, le attrazioni e gli eventi si moltiplicano.
I negozi sono presi d’assalto dallo shopping sfrenato complici anche i primi saldi che favoriscono gli acquisti!


L’atmosfera natalizia arriva con largo anticipo sulla Grande Mela. Già da fine Novembre con l’arrivo di Babbo Natale sulla 34esima per la storica Macy’s Thanksgiving Day Parade, con carri colorati, musica delle bande e gonfiabili giganti alla quale partecipano milioni di spettatori.


Il primo martedì di Dicembre  viene acceso l’Albero di Natale del Rockfeller Center. Più di  25.000 luci e una cerimonia seguita in mondovisione che ormai fa parte delle tradizioni Newyorkesi.


L’albero, che rimane acceso fino alla settimana sucessiva al Capodanno, è davvero mèta di pellegrinaggio. A qualsiasi ora vi rechiate, troverete una folla ordinata che seguendo un percorso obbligato da transenne e pazienti poliziotti rendono omaggio al simbolo del Natale Newyorkese.


Visitare New York significa fare una passeggiata in Central Park e ammirare i piccoli scoiattoli che affollano i grandi alberi;
Entrare in una chiesa di Harleem e partecipare ad una messa Gospel;


Fare la fila da Macy’s – il più grande negozio del mondo – e perdersi fra i reparti straripanti di offerte e di donne affette da shopping compulsivo.
Imbattersi nella parata dei Babbi Natale che allegramente invade la città urlando MERRY CHRISTMAS!
Arrivare fino al Ponte di Brooklyn – che sin dalla pubblicità dei chewing gum ci è rimasto nella memoria – e camminarci sopra sfidando il vento gelido.


Bere un caffè gigante, americano da Starbucks. Sarà pessimo per noi italiani ma fa tanto STATES…
Recarsi in religioso silenzio osservando il vuoto circostante a Ground Zero, e sentire ogni passo appesantirsi sotto il macigno della memoria.


Lasciarsi trasportare dalla travolgente magia in uno spettacolo delle Rockettes a Broadway, abile mix fra atmosfera Natalizia, tecnologia 3D e sensualità delle ballerine.


E poi far tappa al Gigante Apple, entrare in FAO Schwarz o da M&M’s e tornare bambini.
Salire in cima all’Empire State Building e al Top of The Rock per avere ai vostri piedi NYC
Prendere il battello per la Statua della Libertà e scoprire che anche qualche vostro antenato è sbarcato ad Ellis Island


Decidere di farsi un ora di bus verso il New Jersey per capire veramente cosa significa OUTLET.
E sedersi la sera in un qualsiasi ristorante e rendersi conto che è meglio ordinare degli antipasti perchè le porzioni sono immense!!
E poi camminare, sempre col naso in su, a guardare i grattacieli e le luci di Times Square, cuore pulsante di questa città cosmopolita – strepitosa – accogliente –  viva.
E poi …e poi…. potrei andare avanti per ore a parlarvi di New York, ma niente come andarci vi potrà far capire quanto è affascinante!


Vedi le nostre foto QUI 


Silvia Testa – Il Viaggiosauro
 

Condividi:
Share