Carta di imbarco ed assegnazione posto in un CLICK!


Viaggiare è diventato ‘facile’, o così sembra.
Compagnie low cost, internet, biglietti elettronici, teleprenotazioni etc. hanno reso il viaggiare in aereo una prassi comune.
C’è quello più pratico che viaggia spesso per lavoro o per piacere e c’è quello invece che si avvicina per la prima volta ad un aeroporto.


Molte terminologie sono per alcuni familiari, per altri completamente sconosciute, ed allora eccoci a darvi qualche info utile!


In aeroporto, la prima operazione da fare e’ il Check in.
Molte delle compagnie, fra le quali Lufthansa ed Air France, complice anche la crisi e la necessita di ridurre personale e di conseguenza le spese, delegano a Voi l’operazione di Check in.
Troverete delle macchinette prima dei banchi assegnati alla compagnia, dove inserire i dati e procedere alla stampa della carta di imbarco.


Il primo dato che ti serve e’ il codice di prenotazione, in gergo PNR.
E’ un codice composto da 5 lettere e numeri, che si trova normalmente nella parte alta del biglietto aereo elettronico, appena sotto il nome dell’agenzia emittente. Il codice e’ preceduto dalla sigla della compagnia aerea e da una barra.
Ad esempio: LH/9YNK7


Si inserisce poi il Cognome e Nome.
Se non viaggi da solo e sulla stessa prenotazione sono inseriti i tuoi compagni di viaggio, nella maschera successiva li vedrai elencati.
Il sistema ti propone i posti assegnati in automatico sul volo. Se desideri cambiarli, basta selezionare “cambia posto” e scegliere dalla maschera grafica dell’aereo – in gergo SEAT MAP- che ti appare.


Se non vuoi fare la fila alle macchinette, circa 24 ore prima -più o meno a seconda della compagnia aerea – è possibile fare il CHECK IN ON LINE sul sito della compagnia.
L’operazione è identica, devi solo stampare la carta di imbarco.


Cellulari più evoluti come l’Iphone, Blackberry o Android hanno delle applicazioni gratuite che permettono di effettuare il check in direttamente dal cellulare. 


Con alcune compagnie e solo per gli aeroporti abilitati è possibile inoltre imbarcarsi con il solo sms di conferma o con il codice a barre che viene generato a conclusione dell’operazione di check in on line.
Non è inusuale infatti vedere al GATE passeggeri con ‘passano’ lo smartphone al posto della carta di imbarco cartacea.


Un modo per incentivare l’uso della tecnologia, ridurre i costi aziendali e delegare sempre di più le operazioni al passeggero finale.
Come se non avessimo niente da fare…..


E’ nella fase di Check In che è possibile scegliere il proprio posto in aereo. Alcune compagnie LOW COST ti fanno pagare anche per scegliere il posto, che sia più comodo o meno. Le compagnie di Linea invece prevedono una preassegnazione del posto permettendoti di viaggiare vicino ai tuoi compagni di viaggio senza dover fare le corse all’apertura del Gate


Chi viaggia spesso sa che i posti ubicati all’uscita di sicurezza sono i più comodi non avendo la fila di sedili di fronte e godendo quindi di uno spazio maggiore per allungare le gambe e muoversi in libertà.
Ovviamente le richiedono tutti…….


Vista l’alta richiesta alcune compagnie hanno iniziato a richiedere un extra per assegnare questi posti.
Extra che varia dai 50 ai 100 euro in genere ed e’ acquistabile e pagabile dal sito delle compagnie aeree o in fase di check in – on line o tradizionale.
Le compagnie che ancora non chiedono questo extra, non permettono la preassegnazione di questi posti in fase di prenotazione lasciando così al personale di scalo la possibilità di assegnarli a chi ne ha davvero bisogno – chi è alto almeno 1.90 sa di cosa sto parlando…..!!-


La motivazione è che le uscite di sicurezza dovrebbero essere assegnate
1-in base alle esigenze
2-secondo una ben precisa normativa.
e non solo ‘se uno paga’!


Chi prenota un posto vicino ad un’ uscita di sicurezza infatti, non solo deve essere disposto ad aiutare il personale di bordo in caso di emergenza in volo ma si presuppone che sia in grado di capire e seguire le istruzioni dell’equipaggio.
La sua condizione fisica inoltre non deve costituire un ostacolo alle operazioni di emergenza e non deve ostruire l’uscita stessa


Per questo motivo i posti situati nelle file delle uscite di sicurezza non possono essere occupati da neonati e bambini sotto i 12 anni, donne in gravidanza, passeggeri con animali in cabina, persone con handicap fisico e/o psichico o mobilita’ limitata, persone che a causa della loro corporatura, del loro stato di salute o della loro età presentino difficoltà di movimento.


Se voli con una compagnia straniera e’ quindi richiesta una buona padronanza della lingua inglese, lingua utilizzata nelle comunicazioni di emergenza e dal personale di bordo.
 
Quindi che tu l’abbia pagata o meno, se non è rispettata la normativa, il personale di cabina puo’ chiederti di alzarti e cambiare posto. Ne va della sicurezza di tutti in fondo…! 


E se alla fine non trovi e il posto che desideravi…ricordati che è solo un volo, e che ti sta portando in vacanza!!


Silvia Testa – Il Viaggiosauro

Condividi:
Share