Qualche consiglio per vivere LEON al massimo!


Leon è luogo di grande interesse turistico: situata a Nord nella provincia di Castiglia e Leon, è una città d’arte ricca di monumenti romani, medievali, moderni ed antica tappa dell’itinerario del Cammino di Santiago – percorso dai pellegrini provenienti da tutto il mondo verso Santiago de Compostela.


Spettacolare la Cattedrale chiamata la ‘Pulchra Leonina’ , capolavoro del gotico con vetrate altissime che donano luminosità che rappresentano uno degli insiemi di vetrate più importanti d’Europa. Degni di nota anche il Palacio de los Guzmanes del 1560 e la casa Botines opera di Gaudì.  Se vuoi vedere qualche foto della città, clicca QUI


Ma per chi come me ama vivere la vera città, sono imperdibili le serate in giro per locali assaggiando le tipiche tapas con ottimi vini e cocktail stravolgenti.
Ci si può buttare nella zona pedonale gia’ nel pomeriggio per saltare da un posto all’altro fino a tarda notte.. ..
c’è solo l’imbarazzo della scelta….
Basta visitare il sito www.tapasdeleon.com per rendersene conto!


Potete iniziare con un aperitivo al  ‘Capricho‘  a la Plaza de San Marcelo bevendo un ottimo vino tinto come il “ Cuatro Pasos”  accompagnato da ‘morsija‘ – una specie di ragù fatto con carne, fegato e cipolla che assomiglia molto al nostro sanguinaccio- da ‘fetina‘, un prosciutto del luogo che viene servito con olio crudo e da formaggio morbido con uva nera.


Il Gin Tonic poi in Spagna è un vero must e viene ordinato spesso anche come come aperitivo.
Io l’ho apprezzato moltissimo con le bacche di ginepro:  lascia un retrogusto veramente sublime al palato.
Se ordinate al Big John’s Dixieland  un Gin Tonic con l’Hendrix – una marca di qualità superiore di Gin- non dimenticate di chiedere il  ‘pepino’ ovvero il cetriolo…sembra strano, ma vi assicuro che ve ne innamorerete.  Viene affettato o grattuggiato nel bicchiere ed esalta il sapore del Gin. Imperdibile!


La cosa a cui invece non siamo abituati sono le quantità!!
Il gin tonic viene servito in bicchieri enormi, più o meno come i baloon del vino rosso. Troppo!!!!!
Quello che invece ho gradito molto è il ‘servizio fai da te’ : una volta ordinato il Gin Tonic, il cameriere porta al tavolo la bottiglia e tu decidi la dose di Gin …Troppo avanti!!


Se tutto questo ancora non bastasse ti consiglio un Martini Dry con “banderija”, uno spiedino di sottaceti piccanti immersi nel cocktail…. fa molto Sex and the City, magari da bere alla ‘Comidilla‘ in Renueva 25, locale che offre anche una cucina minimal ma di altissimo livello.


Per chi invece preferisce stare sulla classica ma intramontabile  “cagna”  – una piccola di birra  – puo’ accompagnarla con spiedini di patate e pancetta fritta  o una stuzzicante salsa aliolì con coscette di pollo fritte.


La notte poi viene invasa da risate, musica, e gioia Spagnola che ti porta al mattino senza neanche accorgertene.
La città è piena di locali che stanno aperti fino a tarda notte ed i taxi -economici e sempre presenti –  vi possono riportare in hotel a qualsiasi ora e soprattutto in modo sicuro. 


In fondo… ci sono un sacco di buoni motivi per visitare LEON!!!


Stefania Stanoppi

Condividi:
Share