Soggiornare a New York in un hotel futuristico


Se volete un hotel moderno, iper tecnologico e che rappresenti appieno lo spirito della New York più cosmopolita, allora lo Yotel fa al caso vostro!


Situato ad un paio di isolati da Time Square, sulla decima, lo Yotel si riconosce da lontano. La struttura e’ total white, un bianco ottico con le scritte viola che non passa di certo inosservata.


Appena entrati, a tutto assomiglia fuorché ad un hotel…..!
Varcata la soglia, un ampio spazio bianco, di stile minimal.
Alla sinistra una fila di schermi LCD ai quali procedere autonomamente al Check in.
Sulla vostra destra una gestione robotizzata del bagaglio che rappresenta si una innovazione, ma anche la più grande attrazione dell’hotel.
Un braccio meccanico dietro una grande vetrata esegue i comandi che voi impartite dal terminale apposito.
Raccoglie il vostro bagaglio e lo stiva in uno dei cassettoni a vista.
Sembra una grande cassetta di sicurezza di una banca all’interno dell’astronave madre!!!  Ovviamente il personale non manca, ed alla prima difficoltà di comprensione  del sistema  futuristico, interviene e prontamente esegue le operazioni per voi!


In effetti, tutto l’hotel ricorda un po’ una navicella spaziale……


Se cercate la reception,  dovete recarvi al quarto piano…..li c’ e’ il ‘mission control’.  


Il quarto piano e ‘ in effetti adibito ai servizi comuni. Trovate infatti
– l’area accoglienza ed assistenza (ovvero la reception!!)
– un favoloso lounge bar , teatro di movimentate serate e ritrovo abituale dei newyorchesi ‘in’
– un terrace bar all’aperto, riscaldato dai ‘funghi’ in inverno,  con vista sulla città
– il Club Lounge , ovvero la sala ristorante dove troverete ogni mattina caffè, tè e muffin  inclusi nella tariffa e a self service in stile Ikea.
– le camere day use, ovvero quelle camere concesse per un breve riposo o una doccia post meeting per coloro che utilizzano l’hotel per incontri di lavoro.


Le camere degli ospiti sono invece tutte ai piani superiori, per una maggiore tranquillità e privacy.  E si chiamano CABINS.
Il bianco ottico continua anche nei corridoi, illuminati da una luce quasi irreale e spezzata solo dai grandi numeri viola che identificano le CABINS.


L’impatto con la camera e’ affascinante ed allo stesso tempo un po’ inquietante.
Lo spazio e’ essenziale. Potrei dire ridotto, ma non e’ così vero….
Il letto e’ corto. E per una come me che supera l’ 1.80, non e’ un aspetto secondario.
Ma sorpresa……. SEMBRA corto!
Un meraviglioso tasto sul comodino vi permette di allungare il letto quando e’ il momento.
Questo stratagemma permette di avere di giorno un semi divano letto ed uno spazio più ampio per muovervi.
Niente di superfluo, solo l’essenziale in uno spazio razionalizzato alla perfezione. Si rivela quindi luminosa, calibrata e insonorizzata!
Luci modulabili che diventano soffuse la sera a vs. piacimento; grande schermo tv con una docking station per iPod o iPad; connessione Wi-Fi gratuita. Piccoli ripiani e nicchie, con disparate funzioni, che si rivelano geniali e comodissime: porta bicchiere, porta cellulare, svuotatasche etc..
Nessun armadio ma un’area a vista con appendiabiti  che per la durata media di un soggiorno a NYC e’ più che sufficiente.


Il bagno e’ un cubo in vetro, separato dalla camera da una tenda che garantisce una privacy limitata.
Anche gli amenitis (gli articoli da bagno gratuiti come sapone, shampo etc) sono funzionali e senza fronzoli.
La sensazione e’ netta: via l’apparenza, si bada alla sostanza. Apprezzabile.


Ma la vera chicca di questo hotel e’ una stanza ad uso comune ad ogni piano.
Un luogo  che e’ la gioia degli italiani…..
Aperta a tutti gli ospiti infatti c’è una stanza che contiene un frigor, un microonde, un dispenser di acqua fredda e ghiaccio, e una meravigliosa macchinetta del caffè dotata di cialde per caffè (espresso!!!!) , capuccino, te’ e altre bevande.
Il tutto è completamente gratuito e vi permette una totale libertà di accesso.
Potete quindi acquistare snack o yogurt o frutta e riporli nel frigor, nella speranza che l’onestà degli ospiti ve li faccia ritrovare!
Utilizzando il vassoio che trovate in camera – eh già, pensano proprio a tutto!- potete prepararvi una fantastica colazione e servirla a letto alla vostra compagna !!


A conti fatti, un’ottimo hotel dalla posizione strategica che rende il soggiorno a New York confortevole!


Per visionare la gallery delle foto di NEW YORK cliccare QUI
Per visionare il sito ufficiale dell’hotel cliccate QUI
Se invece volete verificare la disponibilità o una quotazione, chiedete a info@ilviaggiosauro.it


Silvia Testa – Il Viaggiosauro

Condividi:
Share